Mostra 'Il Giardino che non c'è' al Meis

Un gruppo di americani cercava il giardino dei Finzi-Contini dietro un muro di Corso Ercole I d'Este, a Ferrara, senza però trovare nulla, perché era stato solo frutto dell'immaginazione nel romanzo di Giorgio Bassani: dall'episodio l'artista Dani Karavan ha tratto l'idea di dare la consistenza di un'opera, 'Il Giardino che non c'è', al giardino della finzione letteraria e cinematografica. Il suo progetto è al centro della mostra che il Museo nazionale dell'Ebraismo italiano e della Shoah (Meis) ospita dal 31 ottobre al 10 febbraio. Accanto al modello e a diversi materiali dell'installazione pensata da Karavan per Corso Ercole I d'Este, la mostra include il manoscritto originale de 'Il Giardino dei Finzi-Contini', per concessione del Comune di Ferrara, e alcuni degli oltre 50 lavori firmati dallo scultore israeliano in giro per il mondo: il memoriale sui Sinti e i Rom a Berlino, la camminata sui diritti umani a Norimberga, l'omaggio a Walter Benjamin a Portbou e il monumento al deserto nel Negev.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Rovigo Oggi
  2. Ultimissime Mantova
  3. Modena 2000
  4. Bologna 2000
  5. Il Giornale di Vicenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castelnovo Bariano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...